LETTERA DI PROTESTA VERSO I COMUNI DELL'ISOLA D'ELBA PER LE LORO PESSIME STRADE

Spettabili Comuni,
siamo stati all' Elba 4 giorni da Giovedi 26 a Domenica 29 Maggio con più di 100 moto e 130 persone tra conduttori e passeggeri. Eravamo alloggiati all' Albergo Casarosa ed al Camping di Scaglieri.
In questi giorni, come da nostro programma abbiamo percorso in moto l' Isola in lungo e in largo ed alla bellezza inconfutabile degli scorci vista mare, si contrappone OVUNQUE una manutenzione pessima delle strade, da vergogna. Tornavamo la sera distrutti dalle buche, scatafossi, ghiaino pericoloso con i nostri pneumatici tagliati ed i raggi e cerchioni piegati senza contare il mal di schiena e la voglia di vomitare, interruzioni con tanto di semafori collocati dietro le curve con segnalazione insufficiente e posizionata male. (ma a fine di Maggio dovevate creare quelle interruzioni che che portavano a lunghe file di auto ? proprio all'inizio della stagione turistica ?).La strada che porta dal Cavo a Bagnaia passando da Nisporto rasenta la denuncia.
Siamo rimasti talmente male della viabilità che abbiamo giurato di non rimetterci più piede. Peccato perchè se fate un piccolo calcolo, tra pernottamenti, ristoranti, bar e benzina vedrete che cifra perderanno i vostri esercizi.
Se dovete rispondere che i Comuni non hanno i soldi non mi rispondete neppure semmai ditemi che sono amministrati male senza tenere conto delle priorità oppure che tanto buche o non buche i turisti vengono lo stesso e che se tornano a casa incazzati non importa.E' possibile che non riusciate a mettervi d'accordo per riparare le strade ? In fin dei conti si parla di pochi km !
Comunque i miei Soci (454 moto) ed io non ci rivedrete più e spargeremo la voce tra i vari motoclub oltre che scriverlo nel ns sito web che è seguito da molte Associazioni..
Giovanni Iannone
Via della Sapienza 15,
53100 Siena
Presidente Ass. Moto e disabilità Happy Free Bikers
cell. 389 0562195
TORNA SU